Legalità, diritti sociali e politiche di welfare nel contesto europeo

L’area sviluppa, in una prospettiva metodologica di taglio prevalentemente giuridico ed economico, linee di ricerca in tema di dimensione costituzionale dell’Europa sociale, mobilità e libera circolazione delle persone nell’Unione europea, politiche di integrazione e inclusione degli immigrati, mercati del lavoro e sistemi di contrattazione collettiva, processi di trasformazione e ricalibratura dei regimi di protezione del lavoro e dei sistemi di welfare in ottica europea e comparata.

Responsabile:

Professore ordinario di diritto del lavoro.

Coordinatore della linea di ricerca su welfare e diritti sociali del LEPA, è da molti anni coinvolto nei principali network di ricerca in materia di diritto del lavoro e della sicurezza sociale dell’Unione europea ed è stato invitato e ha svolto la propria attività in importanti università e istituzioni accademiche americane ed europee (Columbia Law School, Durham, Anversa, Fordham Law School di New York, Istituto universitario europeo di Firenze). Si è occupato di tutti i principali temi di diritto del lavoro e della sicurezza sociale, privilegiando una prospettiva di diritto europeo e comparato, ed è autore di numerosi contributi fra monografie e saggi, tra cui Social Rights and Market Freedom in the European Constitution (Cambridge, 2006) e Diritto del lavoro europeo (Padova, 2017). È membro di comitati direttivi e scientifici di numerose riviste, tra le quali il Giornale di diritto del lavoro e di relazioni industriali e la Rivista critica del diritto privato. Leggi di più

Aderenti:

Professore associato di Economia Aziendale.

Coordinatore della Commissione Altre Attività Formative dei Corsi di Laurea triennale e magistrale in Scienze della Comunicazione.
Ha acquisito il Dottorato di Ricerca in Economia presso l’Università di Pisa, dove è stata anche Ricercatore presso la Facoltà di Economia. I suoi principali interessi di ricerca si articolano su due principali filoni: da un lato, l’etica aziendale, la responsabilità sociale d’impresa e la sostenibilità e, dall’altro, il turismo culturale, la gestione degli eventi e le analisi di impatto economico. È autore di oltre 50 tra articoli, monografie e capitoli di libri, tra cui numerosi paper in prestigiose riviste accademiche internazionali pubblicate da prestigiosi editori come Springer e Taylor & Francis. Ha preso parte a diversi progetti di ricerca nazionali e internazionali, come Prin, Interreg e Fers. Leggi di più

Professoressa associata di Economia Politica.

Esperienze all’ estero alla New York University, collaborazioni scientifiche con enti di ricerca nazionali (SVIMEZ, INAPP; ISTAT) e collaborazioni editoriali con riviste internazionali e nazionali. Principali aree di ricerca: istituzioni del mercato del lavoro e impatto macroeconomico, sistemi di corporate governance e schemi di incentivazione. Autrice di circa cinquanta prodotti (articoli in riviste referate e due libri) e loro presentazione in conferenze internazionali e nazionali. Attualmente partner del progetto di ricerca ISTAT su contrattazione decentrata e impatto delle politiche pubbliche su imprese e lavoratori dipendenti. Leggi di più

Professore ordinario di storia contemporanea.

Coordinatore della commissione attività seminariali del Dipartimento e membro del collegio dei docenti del Dottorato di ricerca in “Politica, politiche pubbliche e globalizzazione”. I suoi principali campi di ricerca sono relativi alla storia italiana del Novecento e concernono, in particolare, la vicenda storica del fascismo e il sistema politico repubblicano. Ha pubblicato alcune monografie e numerosi saggi. I suoi libri più recenti riguardano il problema della legittimazione/delegittimazione politica nell’Italia unita, la relazione tra lo Stato e il partito durante il Ventennio e lo Stato sociale come centro gravitazionale del sistema politico italiano nel secondo dopoguerra. Leggi di più

Professoressa associata di Istituzioni di Diritto Pubblico.

Ha preso parte a vari progetti di ricerca nazionali, anche di carattere interdisciplinare. È autrice di due monografie e di numerosi saggi e articoli in riviste scientifiche e in volumi collettanei. I suoi principali campi di ricerca nell’ambito del diritto pubblico e costituzionale sono: giudici e applicazione diretta della Costituzione; diritti fondamentali e “nuovi diritti”; questioni di bioetica e di bio-diritto; tecniche decisorie della Corte costituzionale; rapporti Stato-Regioni nel riparto delle competenze normative. Leggi di più

Ricercatrice di storia contemporanea.

Fa parte della commissione del DISP che organizza il ciclo di seminari “i Mercoledì di Scienze politiche” e anche della commissione Orientamento, comunicazione e promozione. Le sue pubblicazioni riguardano, principalmente, la storia del razzismo e dell’eugenetica nella prima metà del Novecento. I suoi attuali interessi di ricerca si concentrano sulla storia delle donne in rapporto alle politiche demografiche e riproduttive nel ventesimo secolo. Leggi di più

Professore associato di Economia politica.

Professore associato di Economia politica. Leggi di più

Professoressa associata di diritto privato.

Membro del Comitato di coordinamento del LEPA. Componente della Commissione Ricerca e della Commissione Erasmus del Dipartimento di Scienze Politiche. Membro del Consiglio del Centro di Studi giuridici sui diritti dei consumatori dell’Università degli Studi di Perugia. Ha svolto attività di ricerca scientifica, partecipando a progetti sia in ambito nazionale che internazionale e costruendo rapporti di collaborazione tra l’Università degli Studi di Perugia ed Università straniere. Ha svolto attività didattica come Visiting Scholar in diversi Atenei esteri. È autrice di numerose pubblicazioni, di cui tre monografie e diversi contributi pubblicati anche in riviste internazionali. I principali campi di ricerca sono: i diritti delle persone, della famiglia e dei minori, in particolare, la procreazione medicalmente assistita; il diritto dei contratti, con specifico riguardo ai diritti dei consumatori. Leggi di più